Labbra: evoluzione, funzione ed espressione

Le labbra rappresentano un focus di attrattiva primario del volto.

Come occhi e naso si trovano in una posizione centrale, e rappresentano una delle caratteristiche maggiormente coinvolte nell’affermazione del proprio fascino e della propria personalità.

Non dobbiamo però dimenticare la funzione specifica che le labbra hanno assunto nel corso dell’evoluzione della specie umana: sono infatti sede dell’apparato gustativo e partecipano alla masticazione degli alimenti, sono coinvolte nella mimica del volto per esprimere le emozioni e le intenzioni in modalità non verbale e sono sede dell’organo fonatorio.

Senza le labbra non potremmo, mangiare, parlare o esprimerci, queste infatti sono le funzioni primarie dell’organo, che non devono mai essere dimenticate quando ci si approccia all’abbellimento della regione tramite make up, tecniche di micropiogmentazione o trattamenti di medicina estetica a base di acido jaluronico.

Durante l’embriogenesi infatti lo scheletro umano del volto si consolida attorno a 3 cavità principali (occhi, naso e bocca) e i tessuti molli che intorno vi si sviluppano (mucosa, muscoli e grasso) sono interamente votati alla funzioni di tali cavità.

Solo successivamente le labbra assumono carattere sessualmente attrattivo poiché sono in primo piano ad esempio in alcune fasi dell’atto riproduttivo, si consideri ad esempio la vasodilatazione e l’immediata accentuazione della colorazione della mucosa delle labbra durante la tempesta neurobiochimica dell’orgasmo.

Il ricorso a dipingere le labbra con rossetti, a pigmentarle per renderle stabilmente più colorate con io microblading, può trovare ancestralmente un supporto nello scopo di rendere il volto visibile e desiderabile.

Più modernamente cresce la richiesta tra le donne e gli uomini dell’epoca contemporanea di ridefinire e enfatizzare il labbro superiore o quello inferioreal fine di aumentare freschezza e armonia nel volto nonché ringiovanirlo.

Le labbra infatti sono una struttura che molto precocemente denuncia i segni dell’invecchiamento, peraltro difficilmente nascondibili almeno in tempi pre-mascherina, poiché la relazione tra esseri umani, sia essa verbale o non verbale, prevede che in prima battura ci si guardi negli occhi e immediatamente dopo lo sguardo prosegue posandosi sulle labbra che ci stanno parlando o sorridendo.

Dunque ben vengano le moderne acquisizioni di medicina estetica per esaltare, ringiovanire e ridefinire labbra e regione periorale, senza dimenticarne però la funzione principale che questo organo detiene, al fine di evitare aberrazioni volumetriche o infiltrazioni sovietiche (“russian lips” NdA) che certamente non esaltano le labbra per naturalezza o eleganza.

18 Comments

Leave a reply